Disturbi di Personalità

La personalità è il modo di pensare, sentire e comportarsi che rende una persona diversa dalle altre persone. La personalità di un individuo è influenzata da esperienze, ambiente (ambiente, situazioni di vita) e caratteristiche ereditate. La personalità di una persona in genere rimane invariata nel tempo. Un disturbo di personalità è un modo di pensare, sentire e comportarsi che si discosta dalle aspettative della cultura, causa angoscia o problemi di funzionamento e dura nel tempo.

Esistono 10 tipi specifici di disturbi della personalità. I disturbi della personalità sono modelli di comportamento a lungo termine ed esperienze interiori che differiscono significativamente da ciò che ci si aspetta. Il modello di esperienza e comportamento inizia dalla tarda adolescenza o nella prima età adulta e causa angoscia o problemi di funzionamento. Senza trattamento, i disturbi della personalità possono essere di lunga durata. I disturbi della personalità interessano almeno due di queste aree:

Modo di pensare a se stessi e agli altri
Modo di rispondere emotivamente
Modo di relazionarsi con altre persone
Modo di controllare il proprio comportamento


Tipi di disturbi di personalità

Disturbo antisociale di personalità: un modello di trascuratezza o violazione dei diritti degli altri. Una persona con disturbo antisociale della personalità potrebbe non essere conforme alle norme sociali, mentire ripetutamente o ingannare gli altri o agire in modo impulsivo.


Disturbo evitante di personalità: un modello di estrema timidezza, sentimenti di inadeguatezza ed estrema sensibilità alle critiche. Le persone con un disturbo della personalità evitante possono essere riluttanti a mettersi in gioco con le persone a meno che non abbiano la certezza di essere gradite, sono preoccupate di essere criticate o respinte o si considerano non abbastanza buone o socialmente inette.


Disturbo borderline di personalità: un modello di instabilità nelle relazioni personali, intense emozioni, scarsa immagine di sé e impulsività. Una persona con un disturbo borderline di personalità può fare di tutto per evitare di essere abbandonata, avere ripetuti tentativi di suicidio, mostrare rabbia intensa inappropriata o provare continui sentimenti di vuoto.


Disturbo di personalità dipendente: un modello di necessità che l’altro si occupi di lei/lui e comportamento sottomesso, insistente ed invischiato . Le persone con disturbo di personalità dipendente possono avere difficoltà a prendere decisioni quotidiane senza rassicurazione da parte degli altri o possono sentirsi a disagio o indifese quando sono sole a causa della paura dell’incapacità di prendersi cura di se stesse.


Disturbo istrionico di personalità: un modello di eccessive emozioni e ricerca di attenzione. Le persone con disturbo istrionico di personalità possono essere a disagio quando non sono al centro dell’attenzione, possono usare l’apparenza fisica per attirare l’attenzione su se stessi o avere emozioni che cambiano rapidamente o esagerate.


Disturbo narcisistico di personalità: un modello di bisogno di ammirazione e mancanza di empatia per gli altri. Una persona con disturbo narcisistico della personalità può avere un senso grandioso di importanza personale, un senso di diritto auto-riferito, può trarre vantaggio dagli altri o mancare di empatia.


Disturbo ossessivo-compulsivo di personalità: un modello di preoccupazione per l’ordine, la perfezione e il controllo. Una persona con disturbo ossessivo-compulsivo della personalità può essere eccessivamente focalizzata su dettagli o programmi, può lavorare eccessivamente non concedendo tempo per se stesso o gli amici, o può essere inflessibile nei giudizi sulla moralità e valori. (Il disturbo di personalità NON deve essere confuso con il disturbo ossessivo compulsivo DOC.)


Disturbo paranoico di personalità: un modello di sospetto nei confronti degli altri e di vederli come cattivi o provocatori. Le persone con disturbo paranoico della personalità spesso pensano che le persone possano danneggiarle o ingannarle e che non sia opportuno confidarsi con gli altri o avvicinarsi a loro.


Disturbo schizoide di personalità: essere distaccato dalle relazioni sociali ed esprimere poca emozione. Una persona con disturbo schizoide della personalità in genere non cerca relazioni strette, sceglie di essere sola e sembra non curarsi delle lodi o delle critiche degli altri.


Disturbo schizotipico di personalità: un modello di disagio nelle relazioni strette, con pensieri distorti e comportamenti eccentrici. Una persona con disturbo schizotipico della personalità può avere convinzioni strane o comportamenti o discorsi strani o particolari o può avere un’ansia sociale eccessiva.


La diagnosi di un disturbo di personalità richiede che un professionista della salute mentale valuti i sintomi e gli schemi di funzionamento a lungo termine . La diagnosi viene in genere fatta in soggetti di età pari o superiore a 18 anni. Alle persone di età inferiore ai 18 anni in genere non vengono diagnosticati disturbi della personalità perché la loro personalità è ancora in via di sviluppo. Alcune persone con disturbi di personalità potrebbero non riconoscere il problema. Inoltre, le persone possono avere più di un disturbo di personalità.

share on