Disturbi dissociativi

I disturbi dissociativi comportano problemi con memoria, identità, emozione, percezione, comportamento e senso di sé. I sintomi dissociativi possono potenzialmente interrompere ogni area del funzionamento mentale.

Esempi di sintomi dissociativi includono l’esperienza del distacco o la sensazione di essere fuori dal proprio corpo e la perdita di memoria o di amnesia. I disturbi dissociativi sono frequentemente associati a precedenti esperienze di traumi.

Esistono tre tipi di disturbi dissociativi:

Disturbo dissociativo dell’identità
Amnesia dissociativa
Disturbo di depersonalizzazione / derealizzazione

La dissociazione è una disconnessione tra i pensieri, i ricordi, i sentimenti, le azioni o il senso di sé di una persona. Questo è un processo normale che tutti hanno vissuto. Esempi di dissociazione lieve e comune includono il sognare ad occhi aperti, l’ipnosi autostradale o il “perdersi” in un libro o in un film, tutto ciò comporta il “perdere contatto” con la consapevolezza di ciò che ci circonda.

Durante un’esperienza traumatica come un incidente, un disastro o l’essere vittima di un crimine, la dissociazione può aiutare una persona a tollerare ciò che altrimenti potrebbe essere troppo difficile da sopportare. In situazioni come queste, una persona può dissociare il ricordo del luogo, delle circostanze o dei sentimenti per l’evento travolgente, sfuggendo mentalmente dalla paura, dal dolore e dall’orrore. Ciò può rendere difficile ricordare in seguito i dettagli dell’esperienza, come riportato da molti sopravvissuti a disastri e incidenti.

share on